Ricerca personalizzata

Google Alerts: come monitorare il proprio brand

Qualche giorno fa' ti ho parlato dell'importanza di internet e del buzz per la tua azienda, ricordi? Puoi trovare l'articolo cliccando qui.

Il secondo articolo dedicato al social network per le aziende è dedicato al brand. Come faccio a sapere se un blogger o un consumatore ha parlato (nel bene o nel male) della mia azienda o di un mio prodotto su internet?

Devi sapere che esistono molti strumenti in grado di monitorare la tua reputazione online, ma quello che apprezzo maggiormente è Google alerts


Google Alert è il servizio di Google che segnala via mail la comparsa di nuovi contenuti tra i risultati relativi ad una determinata query.

Google Allerts è uno strumento forse un pò troppo sottovalutato, ma nella sua semplicità si rivela estremamente potente ed efficace per sopperire alla necessità di monitorare la brand reputation. Lo scopo di questo articolo è quello di insegnarti ad utilizzare a pieno regime questo strumento.

Come puoi vedere da l'immagine qui sotto, l'interfaccia è molto semplice ed intuitiva.


Termini di ricerca: in questa casella di testo va inserito il nome del tuo brand da monitorare. la sintassi segue quella di Google

Tipo: indica i settori in cui effettuare la ricerca tra Tutto il web, News, Blogs, Aggiornamenti e Discussioni. Per completezza, ti invito a settarlo in "tutto il web".

Frequenza: indica la frequenza con cui ricevere gli alerts.

Volume: scegli se vuoi ricevere solo i risultati migliori (quelli che si piazzano ai primi posti di Google) oppure tutti i risultati.

Invia tramite: scegli l'indirizzo di posta a cui ricevere i risultati.

Tutto qui. Se impostati in modo ottimale, google allert ti invierà una mail ogni volta che qualche consumatore o blogger cita sul web il tuo brand o il tuo prodotto che desideri monitorare.

Naturalmente puoi impostare più alerts, a seconda dei prodotti che vuoi controllare. Non hai nessuna limitazione ed è tutto gratis.

Per avere un monitoraggio ottimale non basta scrivere il nome del prodotto nel box "Termini di ricerca". Come ti ho anticipato, in questo articolo ti insegnerò ad utilizzare al 100% google alerts.

Come impostare le qui di query ricerca?
Ecco alcuni esempi:


TuoBrand
La più semplice delle query di ricerca. Serve a scoprire chi parla del tuo brand o prodotto.

TuoBrand site:it-it.facebook.com
Serve a scoprire chi parla del tuo brand o prodotto su facebook

TuoBrand site:twitter.com
Per scoprire chi parla o cita il tuo brand su Twitter

Tuobrand -casa -parole -lavoro
Impara a usare i filtri negativi (i "-" davanti alla parola) per rimuovere elementi di disturbo per il tuo business (in questo esempio ho usato le prime parole che mi venivano in mente)

link:http://TuoSitoInternet.it
Controlla chi linka il tuo sito aziendale

Nota: se al posto di TuoBrand, scrivi il nome di un brand di un tuo competitore, puoi scopritore anche cosa dice il web dei tuoi concorrenti. In questo modo potresti recuperare preziose informazioni da sfruttare per il tuo ufficio marketing

Questi sono solo alcuni degli esempi che puoi mettere in pratica per monitorare la tua reputazione online. Ti basta solo un po' di fantasia e cinque minuti di tempo per imparare ad usare gli Operatori Booleani di google

Fonte: francescogavello

Internet parla della tua azienda

Su internet la gente parla senza alcuna sosta, 24 ore al giorno, 365 giorni l'anno, in tutte le lingue del mondo!!

La gente nel web parla, chatta, chiacchiera, scrive, condivide opinioni, documenti, informazioni, pensieri, foto, video, audio, disegni... esperienze, sogni, bisogni desideri, illusioni e delusioni.

L'insieme di tutte queste "attività" su internet ha un nome preciso: buzz (brusio).


Nessuna attività, impresa, piccolo commerciate, libero professionista, singolo prodotto e/o servizio è estraneo a questo buzz, nemmeno la tua azienda.

I consumatori su internet parlano dei tuoi prodotti, dei tuoi servizi e della tua impresa, sia in modo positivo e sia, soprattutto, in s negativo per mettere in guardia gli altri consumatori di alcuni disservizi o di alcune spiacevoli sorprese avute con un tuo prodotto.

Tu sai cosa dice la gente su internet del tuo prodotto? Del tuo marchio? O, addirittura, anche di te stesso?

Fino a qualche anno fa', per sapere cosa la gente pensava di un prodotto o di un marchio era necessario intraprendere complicate e costose ricerche di mercato. Oggi non è più così, basta una semplice ricerca su internet per scoprire quello che la gente pensa del tuo bene.

Vuoi un esempio reale?
Un consumatore è molto interessato all'acquisto del tuo prodotto. Tutto è perfetto, il punto vendita è accogliente, il commesso gentile e molto persuasivo, il prodotto viene venduto ad un prezzo molto competitivo... insomma, sembrerebbe un affare fatto e invece...

E invece, al consumatore viene un piccolo dubbio, uno scrupolo: "chissà cosa dice la gente di quel prodotto e di quella marca!". Prende il suo palmare connesso ad internet, digita sul motore di ricerca il nome del tuo prodotto e zac.... dopo pochi secondi una sfilza di blog, forum, social network e articoli che parlano del prodotto, e più di qualche commento è negativo.

Il consumatore scopre in pochi secondi che il prodotto che desiderava acquistare in realtà non è così buono come il commesso lo descriveva, e inoltre l'assistenza post vendita è alquanto scarsa...

Insomma, in pochi minuti un affare già fatto si è trasformato in una catastrofe. Molto probabilmente il consumatore non acquisterà più il tuo prodotto!! E inoltre molti altri potenziali acquirenti, dopo aver letto tutti quei commenti negativi, ci penseranno due volte prima di acquistare un tuo prodotto!!

Ma questo è solo un esempio, vero? Perché i tuoi prodotti sono di massima qualità e la tua assistenza post vendita è sempre ineccepibile, vero? E quindi il consumatore, dopo aver fatto la sua ricerca su internet, sarà ben contento di acquistare i tuoi prodotti, non ho forse ragione? Prova a fare una ricerca sul web per scoprire cosa la gente pensa di te...

Ma cosa sono di preciso i forum, i blog e, specialmente, i siti di social network? E perché le aziende dovrebbero interessarsi ad essi?

Sono dei luoghi virtuali le persone dialogano tra loro e si scambiano e si condividono opinioni ed esperienze. Tali dialoghi vengono diffusi sul web tramite strumenti gratuiti. Vedi facebook, twitter, youtube...


Oggi i consumatori sono sempre più acculturati ed esigenti e questi strumenti offrono loro la possibilità di parlare faccia a faccia con le aziende, direttamente con colui che prende le decisioni. Sentono sempre più l'esigenza di sostituire la figura dell'intermediario con un dialogo diretto con i l'azienda.

Ma in che modo i social network stanno rivoluzionando la comunicazione e il commercio?
Il segreto dei social network è il passaparola che, grazie al web, è diventato mille volte più persuasivo, rapido ed efficace.

Oggi gli acquisti non si fanno più al supermercato o al punto vendita ma sul web, dove in maniera critica e costruttiva si confrontano i vari prodotti con le opinioni e i commenti dei consumatori.


Oggi un commento su facebook o una nota su twitter hanno più efficacia ed effetto di un passaggio pubblicitario durante un programma di punta in prima serata, perché? Semplice, perché i consumatori si fidano dei consumatori.

Oggi più che mai, è molto importante saper gestire la presenza e il brand della tua azienda online. I siti di social network sono in continua evoluzione e sono capaci di condizzionare fortemente le mode e le opinioni della gente.

La gestione del brand online deve essere ben gestita, e non improvvisata. E per questo che molte aziende si stanno sempre più rivolgendo ad esperti del settore che sappiano preparare, ascoltare, parlare e coinvolgere i consumatori.

La comunicazione online è un mondo complesso, bisogna saper scegliere gli strumenti, bisogna saperli gestire e bisogna saper pianificare una presenza online di qualità e d' utilità verso il consumatore.

E per questo che lo staff di idee per lavorare ha deciso di scrivere una serie di articoli su questo argomento. Iscriviti ai feed, alla newsletter o seguiteci su twitter per saperne di più.

Dove trovare lavoro su internet?

Dove posso trovare offerte di lavoro? A chi inviare il mio curriculum?

E' questa una delle maggiori richieste che mi arrivano via mail.
Devo dire che i dati sulla disoccupazione in Italia non sono molto incoraggianti, in particolar modo per i giovani. Ma se si ha un po' di pazienza e di perseveranza, qualcosa di buono si trova...

Dove posso trovare lavoro?
La ricerca può essere divisa in due grandi "tronconi": online e offline. Per online intendiamo i classici siti di eRecruiting, di annunci di lavoro, di social network, mentre per offline intendiamo i media tradizionali come tv, radio, giornali, le fiere di settore, il passaparola...

In questo articolo ci occuperemo su come trovare lavoro su internet.

Trovare lavoro Online.
Molti sono i siti web e le applicazione di si occupano di eRecruiting, qui una breve lista dei più importanti portali italiani con breve descrizione:




Sito: InfoJobs
Registrazione: gratuita
Descrizione: Forse la più famosa società di recruitment online attiva sin dal 2004, raccoglie più di 45.000 offerte di lavoro attive ed è utilizzato da più di 40.000 tra agenzie interinali, agenzie del lavoro e aziende piccole, medie e grandi

Sito: Monster
Registrazione: gratuita
Descrizione: Monster è una società di recruiting on line internazionale. Nel suo database sono presenti oltre 72 milioni di curriculum nel mondo. Nel 2007 si è aggiudicato il Premio WWW del Sole 24 Ore come miglior sito italiano dedicato al lavoro. Il sito offre un aiuto concreto a chi cerca lavoro o vuole semplicemente esplorare nuove opportunità professionali e supporta le aziende a trovare in modo rapido ed efficace i migliori talenti disponibili sul mercato.

Sito: Trova lavoro
Registrazione: Gratuita
Descrizione: Trovolavoro è il portale di recruiting on-line del corriere della sera e del gruppo RCS Mediagroup. LE caratteristiche che apprezzo di più di trovalavoro sono la chiarezza della sua interfaccia e la facilità d'uso e della navigazione. Trovalavoro è il luogo d’incontro ideale tra domanda e offerta del mercato del lavoro

Sito: kijiji
Registrazione: gratuita
Descrizione: kijiji è il più famoso sito di annunci generici di proprietà del gruppo eBay. Non si tratta di un vero e proprio sito di eRecruiting, ma di un sito di annuncio, al cui interno è presente la categoria lavoro (e per tua fortuna si tratta di una categoria molto visitata e ricca di annunci).

Sito: bakeca
Registrazione: gratuita
Descrizione: Anche Bakeca è un portale di annunci, al cui interno puoi trovare l'apposita sezione "trova lavoro". Inoltre, su bakeca puoi trovare con facilità lavori part time per studenti, stage e corsi di formazione divise per città e regione.

Sito: LinkedIn
Registrazione: gratuita
Descrizione: LinkedIn è il primo servizio di social networking impiegato principalmente dai professionisti (e non) per scambiarsi contatti e informazioni in ambito lavorativo.Lo scopo principale è quello di consentire agli utenti il mantenimento di una lista di persone conosciute e ritenute affidabili in ambito lavorativo. LinkedIn si è dimostrato molto utile nel presentare i contatti, trovare nuove offerte e opportunità di lavoro, ottenere referenze, condividere il proprio curriculum e le proprie capacità con la propria rete di contatti.

Sito: Mio job
Registrazione: gratuita
Descrizione: Mio Job e il portale di Repubblica e del Gruppo Editoriale l'Espresso dedicato alla formazione e alla ricerca di lavoro. Miojob è l'unico sito in Italia ad avere una redazione dedicata, composta da giornalisti del gruppo, che aggiornano quotidianamente le notizie, i dossier e gli speciali più importanti del mondo del lavoro.

Sito: Subito
Registrazione: gratuita
Descrizione: Subito è un sito di annunci gratuiti. La sezione trova lavoro è molto ampia e ricca, tantissime sono le offerte di lavoro con un motore di ricerca avanzato che permette di filtrare gli annunci in base alle proprie necessità.

Sito: Job24
Registrazione: gratuita
Descrizione: Job24 e il portale dedicato alla formazione del gruppo Sole24Ore. Il sito oltre ai classici annunci di lavoro, offre a chi è in cerca molti strumenti come l'iscrizione alla newsletter, articoli e approfondimenti. Notizie su master e formazione

Sito: Careerjet
Registrazione: gratuita
Descrizione: Si tratta di un motore di ricerca di offerte di lavoro per l'Italia e l'estero che ti permette di accedere a migliaia di offerte di lavoro provenienti da siti di aziende, siti di annunci e agenzie di recruiting in una sola ricerca.


Sito: forum si settore
Registrazione: solitamente gratuita.
Descrizione: Molti forum di settore, al loro interno offrono una sezione "trova/cerca lavoro". Perché non approfittarne? Per farti un esempio, se sei un programmatore informatico puoi visitare il forum di HTML (uno dei più importanti forum dedicato ai web-master) e trovare lavoro nell'apposita sezione "cerca lavoro". I forum sono una risorsa molto utile per trovare lavoro, in particolar modo per i liberi professionisti e i freelance.

Trovare lavoro con Google AdWord
Per concludere ti vorrei raccontare la storia di Alec Brownstein un ragazzo molto creativo e geniale.


Alec ha creato una campagna pubblicitaria su Google AdWords utilizzando come parole chiave i nomi di 5 direttori di importanti agenzie di pubblicità e creando questo semplice ma efficace annuncio “Hey Nome Cognome del direttore! Googling your name is fun, and hiring me will be fun, too!”, che tradotto “Ciao, Nome Cognome del direttore. Fare ricerca su Google usando il tuo nome è divertente. Assumermi è altrettanto divertente.

L'annuncio compariva ogni qual volta uno dei interessati faceva una ricerca su google digitando il proprio nome (confessa, quante volte tu hai digitato il tuo nome su google? Beh, tutti almeno una volta lo abbiamo fatto!!).

Cliccando su l'annuncio, l'interessato veniva rimandato ad una pagina personalizzata contenente il curriculum del ragazzo e i motivi per i quali avrebbero dovuto assumerlo.

Il risultato e stato straordinario!! Quattro di essi gli hanno fissato un colloquio e due gli hanno pure offerto il posto di lavoro. Il costo per gli annunci? Solo 6 dollari....

Il video qui sotto racconta questo fantastico case study