Ricerca personalizzata

Come ottenere una licenza Taxi

Ti piacerebbe intraprendere la professione di Tassista?

Il primo passo per intraprendere questa professione è, ovviamente, ottenere una patente di guida B.

Ottenuta la patente, bisogna estenderla con un certificato di abilitazione professionale che si ottiene frequentando per due mesi una qualunque scuola guida italiana ed ha un prezzo di circa 400 euro. l'abilitazione (patente k) è di due tipi: patente KB (per auto) e patente KE (per i bus).

Il passo successivo è l'iscrizione al ruolo conducenti. Si tratta di un albo professionale provinciale istituito presso la camera di commercio, cui si accede tramite un esame scritto e orale. Le materie di studio variano dal pronto soccorso, ai regolamenti comunali, dalle norme di settore (la legge n. 21 del 1992), alla toponomastica, dal turismo, alla cultura generale. Inoltre, il comune può controllare se non hai carichi penali pendenti o sentenze da almeno 5 anni.

L'ultimo passo è il più duro: ottenere una licenza di taxi.
Poiché i taxi non sono ne liberi e ne liberalizzati, il numero delle licenze disponibili è stabilito da ogni singolo comune in misura fissa.

In teoria, la licenza viene distribuita dal comune tramite concorso gratuito, ma in realtà non è sempre così: i concorsi per nuove licenze sono molto rari

Quindi, poiché il numero delle licenze rilasciate dal comune è assai ridotto, chi ne possiede una se la tiene stretta fino alla pensione, e una volta cessato di lavorare il tassista la cede o a titolo gratuito (parenti e figli) o la vende a caro prezzo.

I prezzi delle licenze variano da città a città a seconda del giro d'affari generato, per esempio a Milano può costare fino a 150 mila euro, a Roma 170 mila euro, nel nord est circa 200 mila euro, a Firenze fino a 300 mila euro. Insomma un investimento non indifferente.

Inoltre, per ottenere la licenza, oltre a "sganciare" un bel po' di quattrini, devi possedere anche dei requisiti professionali e tecnici che possono variare da comune a comune, quindi ti consiglio di fare una visita al municipio se vuoi ottenere maggiori informazioni al riguardo.

Una volta ottenuta la licenza, devi sapere che con essa non puoi esercitare un’attività di impresa, visto che la licenza deve essere sempre e comunque intestata ad una persona fisica. Inoltre, il titolare della licenza deve sempre coincidere con il soggetto che guida il taxi, a meno che non si tratti di componenti della famiglia o di un "sostituto alla guida" in accordo con quanto previsto dalla Legge Bersani numero 248 del 2006.

Per maggiori informazioni su licenze e altro visita il sito dell'associazione assotaxi.it

0 commenti: